il treno dei desideri

SI TAV O NO TAV
La linea ferroviaria ad alta velocità, la cosi detta TAV, sta infiammando il governo.Che tempismo si potrebbe dire,la manifestazione di piazza a Torino, ha messo in difficoltà la sindaca 5 stelle Chiara Appendino,rappresentate di quella forza politica, da sempre dubbiosa/contraria alla sua realizzazione.

CHI SONO
Le promotrici di questa manifestazione, le “madamin” come sono state battezzate,sono 7 donne manager che si sono attivate senza simboli di partito,invitando i liberi cittadini a condividere la loro iniziativa.La risposta è stata importante,la piazza si è riempita,tanto che la sindaca sensibilizzata dalla situazione, ha proposto un incontro tra le parti, per confrontare le idee.

IL RIFIUTO
E qui viene il bello, perchè rifiutare LEGGI QUI un incontro con la parte politica che hai contestato? Certo loro dichiarano di non avere una bandiera politica, ma l’assist dato alle opposizioni è evidente,non dare ascolto a chi ti sei messo contro, ti fa inesorabilmente schierare dall’altra parte.

NO TAV
La risposta dei NO TAV non si farà certo attendere,infatti è prevista una manifestazione per l’8 dicembre LEGGI QUI è c’è da giurarsi che si farà la conta dei partecipanti, così per incrementare lo scontro politico.

GRANDI OPERE
Errori in passato in Italia ce ne sono stati tanti,ci sono più di 600 opere incompiute nel nostro paese da oltre 30’anni,perciò una ragionevole riflessione sui costi/benefici ci deve stare. Certo non si può dire solo no, bocciare tutto non va bene, forse si deve riflettere anche su questo, ma se c’è veramente la volontà di controllare le spese visti i nostri precedenti, credo che questo sia già un grande successo per il futuro.