Crea sito

Covid : Arriva il green pass

arriva il green pass
Pass covid

Lunedì 26 Aprile il nostro paese tenta la ripartenza allentando le restrizioni anti covid, ma la grande novità del nuovo “decreto riaperture” che entrerà in vigore il 30 del mese , è il green pass o certificato verde , che consente a chi ne è in possesso di muoversi più liberamente tra le regioni di colore diverso, e non sarà più valida l’autocertificazione.

Ma come funzionerà questo “passaporto”. Ci sono due opzioni sul tavolo, una card rivolta ai cittadini più anziani, e una app con codice QR che sarà sicuramente più comoda ai giovani. Ma il problema da risolvere è la raccolta dei dati necessari per essere liberi. Ovvero la vaccinazione, la guarigione dal virus o il tampone effettuato nelle 48 ore. Molto probabilmente saranno le regioni, i medici curanti, i laboratori di analisi, e le farmacie che gestiscono i dati sanitari dei cittadini a dover inserire i dati utili al rilascio del pass. Inoltre una volta ottenuto il certificato, questo avrà una validità di 6 mesi.

Dal 1 Giugno invece sarà pronto il pass Europeo che permetterà di circolare liberamente all’interno dell’UE, evitando la quarantena o i test. Questo certificato e stato pensato per rilanciare il turismo interno all’Ue per la prossima estate. I requisiti per averlo sono sempre gli stessi, essere vaccinati, guariti dal covid, o con tampone negativo nelle 48 ore, e sarà completamente gratuito.

Ma le incognite non mancano, in prima linea la contraffazione, soprattutto per la versione cartacea, e qui le sanzioni in caso di falsificazione vanno dalla multa ( dai 400 ai 3 mila euro) alla detenzione. Poi c’è la discriminazione sociale che questo pass porterebbe, penalizzando chi non si è ancora vaccinato, o non ha i mezzi economici per pagarsi il tampone per se e i suoi famigliari. Infine la Privacy da definire, molti criticano il fatto che si sentirebbero schedati.https://www.rainews.it/

Arriva il green pass. Personalmente non mi sento di criticare questa “tessera vaccinale” anche se come tutte le novità avrà dei problemi, perchè tutti noi ne siamo in possesso di almeno una, e perciò averne un’altra cambia poco, ma però in questo caso ci permetterebbe di riprendere le nostre attività , con l’obbiettivo di dare quella continuità che ci porti pian piano alla normalità. Un nuovo lockdown sarebbe devastante…

Operativo dal 15 giugno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.