Covid: Vaccinopoli

Vaccinopoli
vaccinopoli
assembramenti

La terza ondata covid è annunciata per il mese di Marzo, la speranza che i contagi cominciassero a diminuire si è schiantata con l’arrivo della variante Inglese. Le restrizioni sociali adottate dai vari governi compreso quello Italiano, non hanno portato i risultati sperati,(anche per colpa nostra) ecco che la vaccinazione di massa diventa l’unica soluzione per uscire in tempi “accettabili” da questa drammatica situazione.

Vaccini . Il 21 Dicembre 2020, la commissione europea ha autorizzato la commercializzazione del primo vaccino anti covid-19, il COMIRNATY BNT162b2 (nome commerciale) prodotto dalla collaborazione del duo farmaceutico americano/tedesco Pfizer/BioNtech. Poi a seguire sono arrivati tutti gli altri istituti farmaceutici mondiali.https://ciaovecio64.altervista.org/covid-il-vaccino-che-verra/

Quanto costa un vaccino? Le aziende farmacologiche hanno ricevuto ciascuna quasi un miliardo di dollari per la ricerca di un vaccino contro il covid. Una volta prodotto il prezzo d’acquisto deve essere accessibile anche ai paesi a medio basso reddito, che comprendono l’85% della popolazione globale.

Elenco prezzi.

BioNTech/Pfizer: 12 euro
Moderna: 18 dollari
Oxford/AstraZeneca: 1,78 euro
Johnson & Johnson: 8,50 dollari
Sanofi/GSK: 7,56 euro
CureVac: 10 euro

Distribuzione. E qui comincia il bello, perchè l’Oms nell’Aprile 2020 annuncia il COVAX (vaccine global access) un meccanismo che garantisce il vaccino a tutti i paesi aderenti per almeno il 20% della popolazione, su una base di principi di uguaglianza globale.Ma ovviamente i paesi più ricchi che rappresentano il 16% della popolazione non hanno aderito a questa soluzione e hanno acquistato il vaccino per conto proprio assicurandosi il 70% della produzione disponibile, ma a che prezzo?

vaccinopoli

Veneto. Un esempio di speculazione viene dalla regione dove risiedo, che per un desiderio espresso dal suo presidente Luca Zaia, “sogno un veneto covid free” viene tentata dall’acquisto di dosi di vaccino fuori contratto europeo. Gli intermediari non mancano, e l’offerta di ben 27 milioni di dosi arriva puntuale. Ma puntuale è arrivata anche la polemica.https://www.ilfattoquotidiano.it

Vaccinopoli. La crescente “ansia da vaccino” sta producendo queste situazioni speculative, dove tutti vogliono arrivare prima degli altri, ecco che spuntano come funghi venditori ambulanti che ne approfittano creando un mercato nero al miglior offerente, con un alto rischio di prodotti di dubbia provenienza. Non compromettiamo la fiducia dei cittadini nei confronti di un vaccino per la frenesia di essere migliori degli altri, sarebbe la fine….

l’ultimo arrivato..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.