Fatti mandare dalla mamma

compriamo italiano

Questa è l’Italia? dove si spende 50 centesimi per votare una canzone al festival , poi rivelatasi ininfluente per non dire una truffa, e non si riesce a proteggere la nostra tradizione alimentare fatta di grande professionalità e sacrificio.

LA PROTESTA

In questi giorni stiamo assistendo ad una protesta dei pastori sardi che denunciano il deprezzamento del latte da loro prodotto, causa il crollo delle vendite dei derivati (pecorino romano dop) dalla lavorazione del latte ovino.

Un’azione decisa che a visto lo sversamento di migliaia di litri di latte in strada.


LA DENUNCIA

Ma cosa c’è sotto a tutta questa storia , sembra che ci sia una concorrenza sleale proveniente da altri paesi (Bulgaria,Romania,Francia e Spagna) che usano nomi Italiani per produrre un “pecorino” senza il latte italiano.

da qui la richiesta di commissariare
il consorzio di tutela del pecorino romano 
i
                                         

DIFENDIAMO

Dobbiamo sempre arrivare all’estremo prima che qualcuno si muova,(si parla solo di tav) questa è purtroppo la realtà dei fatti, troppi centri commerciali dove si vende di tutto, e il consumatore viene attratto dai prodotti a basso costo, a spese dei piccoli negozi dove è più caro il prodotto ma sicuramente c’è più legame tra produttore e consumatore, perciò diamo il nostro contributo alla difesa delle nostre eccellenze , perchè l’Italia è il paese dove si mangia meglio, è l’alimentazione è fondamentale per la nostra salute.

lo slogan
Precedente Il listone di Noè Successivo Enrico Nigiotti nonno hollywood

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.