gli spreaddati


PIERRE MOSCOVICI

Il fu ministro delle finanze della repubblica francese dal maggio 2012 al 31 marzo 2014 e adesso commissario europeo per gli affari economici e monetari in carica dal novembre 2014 si scaglia contro la manovra economica italiana, definendola una deviazione molto significativa.

JEAN CLAUDE JUNCKER
Anche il presidente della commissione europea boccia la manovra economica dell’italia leggi qui .Se non siamo rigidi, euro a rischio afferma.

L’EUROPA
che fa opposizione, con due personaggi a fine mandato,uno (moscovici) rappresentante di quel socialismo francese (Hollande) scomparso dai radar elettorali, l’altro (juncker) amico della Merkel , ma più affezionato alla bottiglia.

SONO LORO
che si sostituiscono al PD, che malgrado l’adunata in piazza del popolo (lasciamo perdere il numero dei partecipanti)
non ha sortito alcun effetto sul piano politico. La loro opposizione non ha minimamente scalfito il consenso che gode questo governo, anzi ne rafforza gli intenti.E allora non ci resta che lo spread pensano, che ha funzionato alla grande con Berlusconi.

STAVOLTA
la tattica di terrorizzare le borse non fa tremare il governo, i vice premier Di Maio e Salvini non le mandano di certo a dire ai due burocrati europei.
Mentre il primo invita a leggere il documento, il secondo ne rincara la dose leggi qui con il signor Juncker..Sicuramente è arrivato il momento di liberarci da speculatori che tengono in ostaggio l’europa.La controtendenza politico/economica messa in atto da governo italiano potrebbe avere successo, e che ci sia un’Italia forte non piace a Francia e Germania..

Precedente il maccherone Successivo il monaco di monza

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.