il terzo occhio

IL TERZO OCCHIO

L’unione europea ci controlla, o meglio ci mette il naso,l’imminente nascita del nuovo governo frutto dell’alleanza tra 5 stelle e lega, non piace ai burocrati europei.La tattica di dissuasione è sempre la stessa, si chiama SPREAD che torna “minacciosamente” a salire.

GERMANIA
Ecco la principale minaccia dell’Italia, la Germania della cancelliera Merkel, che dall’euro è l’unica che ci ha guadagnato. In tutti questi anni di moneta unica, la sola nazione che ha tenuto economicamente è stata proprio quella germanica, una sorta di guerra fredda monetaria.Ma malgrado questa posizione dominante, per formare il nuovo governo, anche lei ha dovuto trattare per ben 6 mesi.(grosse Koalition).

LA FRANCIA
che dire, il braccio destro della Germania,ma anche li l’euro ha scricchiolato, i colpi inflitti dal partito di Marine Le Pen (front National) stava per far saltare tutto, ma l’establishment europeo fece uscire dal cilindro quel Macron che sfruttando l’effetto novità, si fece beffa dei francesi.

VOGLIA DI CAMBIARE
gli italiani cosa ne pensano dell’eurozona? beh a vedere le ultime elezioni hanno una gran voglia di cambiamento,forse l’euro non è il problema principale, ma la volontà di mettere in discussione certe politiche di austerity
che hanno fatto si che a pagare fossero solo i cittadini (vedi truffe delle banche) mentre tutta la casta pro Eurozona non ha versato nemmeno una goccia di sudore.Perciò bene rivedere alcune posizioni finanziarie che riguardano l’italia nell’eurozona, ma anche alleggerire i costi della nostra politica interna.

Precedente il canto del gallo Successivo il biscotto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.