La tagliata di Fazio

La tagliata di Fazio

Siamo ai titoli di coda per il signor Fabio Fazio?Sembra di si a quanto circola in questi giorni, si parla di un taglio di ben tre puntate, quelle che vanno in onda il lunedì, perchè a quanto pare gli ascolti non sono in linea con i costi del suo programma.

CHE TEMPO CHE FA

Era il 2003 quando fu trasmessa la prima puntata di che tempo che fa su RAI 3. Il programma inizialmente era orientato prevalentemente alle previsioni del tempo, ma questa iniziale formula non ebbe successo. Dal 2004 il cambio di format lo fece diventare un Talk Show di costume, e così iniziò il costante e crescente successo, facendolo diventare il programma di riferimento per la rete 3 della Rai.Dal 2017 il trasloco sul Rai 1 la rete principale della azienda televisiva nazionale.

SUCCESSO E POLITICA

Il successo del programma, fa di conseguenza aumentare le pretese economiche del suo conduttore, abile nell’intuire anche il crescente ruolo politico che il suo programma cominciava ad avere. La Rai 3 che ha ospitato per molti anni questo programma, si rivolge principalmente ad un pubblico di sinistra.https://www.termometropolitico.it/

SCONTRO POLITICO

Il buon Fabio Fazio nel corso degli anni ha saputo manipolare a dovere il format del suo programma, mescolando con furbizia importanti artisti dello spettacolo con i politici in prevalenza da lui preferiti.Ecco dunque che questo suo atteggiamento poco pluralista è diventato scomodo alle attuali forze politiche che sono alla maggioranza di questo governo.

MASSIMO GILETTI

Massimo Giletti è il nome più gettonato per sostituire Fabio Fazio, personaggio nelle grazie della lega da molto tempo, non a caso nel suo programma “non è l’arena” in onda su LA7 dispensa incenso nei confronti di Salvini.

Personalmente concordo sul fatto che lo stipendio di un dipendente di un’azienda pubblica debba essere sotto controllo, ma dissento dal mescolare politica con artisti in un programma come faceva specularmente Fazio per portare acqua al suo partito.Se sarà Giletti il sostituto politico lo vedremo, ma mi auguro che oltre al sbandierato calo di stipendio ci sia un programma ben definito, e non spudoratamente di parte.

nuvoloso
Precedente io sono io Successivo La faccia d'angelo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.