la via della sete

La via della sete

Dal 1992 ogni 22 marzo si celebra la giornata mondiale dell’acqua, ricorrenza istituita dalle nazioni unite,con l’intento di sensibilizzare l’uomo sull’importanza di proteggere le risorse idriche del pianeta.

L’ONU

L’onu prevede che per il 2050 la carenza d’acqua colpirà circa 5 miliardi di persone per almeno un mese all’anno, ovvero la metà della popolazione stimata per quella data.

LE CAUSE

Le cause sono molte, la siccità, sempre più lunghi periodi senza piogge, con il conseguente aumento dell’irrigazione dei campi coltivati per fronteggiare le crescenti esigenze alimentari. I consumi idrici del pianeta, aumentati di ben 6 volte, rispetto al tasso di crescita della popolazione. Non scordiamoci della rete idrica, che solo in italia raggiunge il 60% di perdite di acqua potabile.

LE GUERRE

Se il XX secolo è stato caratterizzato da guerre per il controllo del petrolio, i molti adesso affermano che il XXI esimo avrà come obbiettivo l’acqua.Si stimano già più di 500 focolai di guerriglie per il controllo dell’oro blu.

WATER GRABBING

L’affare del secolo a livello mondiale, quello di accaparrarsi la gestione dell’acqua.Anche in Italia c’è lo scontro fra chi vorrebbe ancor più privatizzarla a scopo di lucro( PD FI FDI più LEGA), contro chi giustamente vorrebbe renderla definitivamente pubblica(m5s),esaudendo le volontà degli italiani (26 milioni)che si erano espressi sull’argomento già 9 anni fa.https://notizie.tiscali.it/politica/articoli/stop-legge-acqua-pubblica/l

L’accesso all’acqua potabile a tutti è un diritto sacrosanto, come è un nostro sacrosanto dovere non sprecarla.

Precedente che dio ci aiuti Successivo quando si muore due volte

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.