quando si muore due volte

l’ex ad aspi Giovanni Castellucci

Quando si muore due volte. Era il 14 agosto 2018, quando una sezione del viadotto del Polcevera (ponte Morandi) crolla causando 43 vittime e 14 feriti, e più di 600 sfollati.

crollo ponte Morandi

ATLANTIA

La società che controlla il tratto autostradale crollato è di proprietà della famiglia Benetton,concessione con scadenza nel 2038.

I PREMI

Storia tutta italiana, quella che riguarda i bonus corrisposti all’ex amministratore delegato di Aspi ed attuale AD di Atlantia Giovanni Castellucci, malgrado il disastro del ponte Morandi.Le cifre sono importanti, si parla di ben 5 milioni di euro, mentre l’ex presidente Fabio Cerchiai, si consola con 1. 30 milioni.

ex presidente aspi

COMITATO SFOLLATI

Franco Ravera presidente degli sfollati, si dichiara perplesso a sentire certe cifre. Direi forse anche troppo “diplomatico” nei confronti di questi signori.http://www.ansa.it/liguria/notizie/2019/03/28/ponte-comitato-sfollati5mln-a-castellucci-siamo-perplessi_12dee5ea-7652-4024-b62c-ec3296fa6b96.html

INDIGNAZIONE

Lo stile Benetton si vede eccome, il profitto prima di tutto.E così premia i suoi uomini di fiducia in barba ad ogni vittima deceduta in quel disastro. Facile fare utili senza spendere un’euro di manutenzione. Poi se succede qualcosa ci saranno avvocati e affini(certa politica) a sistemare le cose, altrimenti a che serve averli a libro paga.

CONCESSIONI

Le privatizzazioni concesse dallo stato, hanno fatto si che i privati diventassero ricchi e potenti, tanto da tenere in ostaggio quasi tutta la politica, con finanziamenti sotto banco per continuare con i loro profitti.Credo adesso che con questa ennesima dimostrazione di potere si sia superato il limite alla decenza. Spero che si rivedano al più presto queste concessioni, altrimenti potranno cadere altri ponti, senza che mai nessuno dei veri responsabili ci rimetta sia in reputazione che in denaro.

Precedente la via della sete Successivo Fiorella Mannoia Personale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.