SALVAMARE : i pescatori di plastica

Più plastica che pesce

Udite udite la legge SALVAMARE viene approvata dopo ben 4 anni! Per il nostro paese circondato dal mare è una bella notizia. Adesso finalmente avremo uno strumento in più per ripulire e tutelare il nostro splendido mare.

Cosa prevede la legge

La salvamare

consente ai pescatori di portare a terra la plastica recuperata con le reti invece di scaricarla in mare, azione che prima costituiva reato di trasporto illecito di rifiuti. La Salvamare, inoltre, prevede l’installazione di sistemi di raccolta alla foce dei fiumi per intercettare la plastica prima che arrivi in mare e si occupa di dissalatori, sottoponendo la loro realizzazione alla preventiva Valutazione di Impatto Ambientale, e ancora di educazione, campagne di pulizia, Posidonia oceanica e tanto altro.

Ma da dove si è partiti?

 Nel 2018 prende il via la nuova legislatura con l’allora Ministro dell’Ambiente Sergio Costa. Invitato sul barcone Marevivo in occasione della presentazione dell’associazione e delle sue attività, sposa la proposta di adottare una linea Plastic-Free all’interno dei palazzi della politica, per dare il buon esempio ad un provvedimento legislativo e per cercare di ridurre il grande disastro della plastica nel mare.

salvamare : i pescatori di plastica

Ma se da un lato prendiamo questa notizia con grande soddisfazione, c’è sempre purtroppo il rovescio della medaglia, e si chiama “reti fantasma” quelle abbandonate in mare dai pescatori.

Pensate :

Secondo un rapporto realizzato da FAO e Unep , ogni anno in tutto il mondo vengono abbandonate o perse dalle 640.000 alle 800.000 tonnellate di attrezzi da pesca (reti, cordame, trappole, galleggianti, piombi, calze per mitilicoltura). Queste reti disperse uccidono in modo indiscriminato milioni di pesci, mammiferi, tartarughe, grandi cetacei e persino uccelli. Hai capito?

Cosa dire se non altro che questa legge va nella direzione giusta, ma a fare la differenza è sempre il comportamento, in questo caso dei pescatori che avranno l’opportunità di riportare a terra le nostre immondizie, assieme però anche ai loro attrezzi usurati, altrimenti non c’è legge che regga….https://ciaovecio64.altervista.org/amore-di-plastica/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.