senza pagare

rai azienda del servizio pubblico televisivo italiano, e fin qui ci siamo, ma quando si tratta di rinnovi contrattuali scoppia la polemica, le cifre che girano attorno agli anchorman stanziali rendono indigesto il canone pubblico che gli italiani devono pagare per sostenere il servizio, considerando anche, che il prodotto in questione fa il gioco di una “parte politica”…

che la politica si indigni degli stipendi degli altri mi sembra fuori luogo, considerando che loro sono i primi a succhiare denaro pubblico in maniera spudorata.Piuttosto noi direi, con il nostro potentissimo telecomando dovremmo essere più attenti a chi diamo consenso, in fondo certe cifre le “costruiamo” con al nostra pigrizia..

il super stipendio di fazio per il suo programma che scopiazza il “maurizio costanzo show” ci fa pensare al nulla di nuovo,forse anche perchè c’è troppa tv nelle nostre giornate…

Precedente boeri ong Successivo italia bruciata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.