Spiagge : voglia di nudo

voglia di naturismo

Siamo in pieno inverno ma il turismo balneare comincia a mettere le basi per la nuova stagione estiva. Una delle proposte sul tavolo per le spiagge del litorale veneto, è l’apertura a delle zone di spiaggia per praticare il naturismo, con lo scopo di attirare sempre di più il turista straniero.

TURISMO DI NICCHIA

A rilanciare l’opportunità del turismo naturista è stato il professor Paolo Feltrin docente di Scienza dell’amministrazione e Analisi delle politiche pubbliche all’Università di Trieste, che per conto della Conferenza dei sindaci del litorale veneto ha analizzato l’impatto generato dalla pandemia nelle spiagge venete. Nel suo studio il docente ha analizzato come nella costa veneta, nell’ultimo anno, siano aumentate le presenze europee anche dai Paesi del nord Europa, dove il naturismo è molto diffuso. Tanto da poter diventare un’opportunità da valorizzare per consolidare queste presenze nel post pandemia. Ma con una domanda di fondo: dove? Secondo i due sindaci, ripetere l’esperienza al Mort sarà praticamente impossibile. Meglio, dunque, individuare delle soluzioni alternative e soprattutto a carico di privati. Fonte Gazzettino

spiagge voglia di nudo
spiaggia “naturista”del mort a Eraclea mare

 Total nude look 

Ma quali sono i paesi dove il naturismo è più diffuso?

Al primo posto troviamo la Francia con ben 397 spiagge per nudisti e 212 campeggi dedicati.

Il più grande villaggio naturista europeo si trova nella famosa Cap d’Agde, un intero villaggio dove l’abbigliamento è totalmente facoltativo, che attira decine di migliaia di turisti sulla sua spiaggia lunga 2 km.

Poi ci sono gli Stati Uniti con 299 spiagge e 253 campeggi per praticare il naturismo. Le regioni della Florida e della California sono le più frequentate.

Al terzo posto troviamo la Spagna con le sue 422 spiagge per nudisti e 253 campeggi. La spagna detiene il record di spiagge nudiste anche perchè la nudità e legale sancita dalla costituzione del paese.

E in Italia?

In Italia fare il bagno nudi è legale, e ci sono 38 spiagge e 36 campeggi per nudisti. Secondo una stima recente, sarebbero 500mila gli amanti del naturismo in Italia. Accanto alle spiagge ufficiali, sono tante, da Nord a Sud del Belpaese, le zone della nostra costa dove il nudismo non è più un tabù: luoghi appartati e riservati, anche per tradizione, a chi ama la tintarella ‘nature’. Ecco qui le migliori…https://irenesplendorini.com/lifestyle/nudisti-guida-alle-spiagge-da-frequentare/

  • Sul Ticino vicino Varese. …
  • Oasi naturista di Capocotta, in Lazio. …
  • Nido dell’Aquila, in Toscana. …
  • Spiaggia del Troncone, in Campania. …
  • Pizzo Greco, Calabria. …
  • Torre Salsa, in Sicilia. …
  • Eloro, in Sicilia.

Voglia di vacanze, voglia di libertà, e il naturismo ne è l’espressione più vera, dunque la proposta di ampliare le zone di spiaggia per questo tipo di vacanza è senz’altro valida. Attualmente in Italia queste spiagge sono in zone perlopiù appartate e spesso senza servizi, e questo comporta degrado e comportamenti censurabili. Se vogliamo un turismo libero ma civile bisogna dare spazi adeguati e servizi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.