stasera torno prima

IL LAVORO

la dignità di un uomo che lo rende libero di esprimere la propria esistenza, ma a che prezzo! Lo sfruttamento che da secoli subisce ha il suo culmine con la morte facendo il proprio dovere.

INACCETTABILE
che si debba morire sul posto di lavoro,i numeri sono agghiaccianti, nel nostro paese si parla già di ANNO RECORD e siamo solo a maggio!E’ arrivato il momento di dire c’è bisogno di una grande riflessione collettiva, per fermare questa strage!

LE CAUSE
sono molteplici,il primo è sicuramente il lato economico, molte aziende pur di risparmiare,(colpevole anche la grande crisi) speculano sulla sicurezza, non facendo i giusti investimenti di modernizzazione dei macchinari e la regolare manutenzione, gli organi di vigilanza, che non effettuano i controlli nelle aziende, e infine il precariato, che ha portato il lavoratore ad accettare condizioni di lavoro estreme.

Precedente FAMOLO STRANO Successivo ROBERTA "cichis" VINCI

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.