il sergente garcia

poletti il ministro del lavoro..già chiamarlo ministro è una forzatura,visto che viene da governi non votati,che poi si lasci andare all’ennesima dichiarazione infelice su un argomento così delicato e nobile come il lavoro. lascia alquanto esterrefatti!

disarmante la confusione che ha questo signore in fatto di lavoro. a partire dai voucher,prima orgogliosamente introdotti, poi recentemente eliminati dopo un autentico disastro.

questo è il reale ruolo che ha il signor poletti, le cene con “mafia capitale” altro che ministro del lavoro!