the final countdown

un tempo erano così, quando c’era da respingere con forza il “populismo” l’elezione di Renzi era un dovere nazionale, caldeggiato da tutta la sinistra, pronti a salire sul carro del nuovo fuoriclasse della politica italiana.ma adesso dopo la scoppola al referendum la scissione sembra compiuta.Adesso tutti a rinnegare il giovane rampante, che ha fallito il solo unico obbiettivo che aveva, cioè respingere il cambiamento politico italiano e garantire stabilità alla casta..

quanti galli..ma gli italiani che chiedono di andare a votare hanno bisogno di tutta questa confusione?

mister prodi auspica almeno che si porti il governo (abusivo) a fine legislatura..come dire, a loro interessa prendere tempo, e forse tutta questa scena di scissione serve anche a deviare le attenzioni per far proseguire questo governo con tutti gli interessi del caso..