Te la do io l’Europa

LA SINDACALISTA
Te la do io l’Europa cara Susanna Camusso segretaria generale della CGIL dal 3 novembre 2010 al 24 gennaio 2019.Otto anni dunque (due mandati)di servizio dove ha registrato la fuga di quasi 300 mila tesserati.Certo che per il sindacato che più rappresenta le “tute blu” (assieme alla Fiom) è stata una bella batosta.

IL SUCCESSORE
La Camusso se ne va e il suo successore (proposto da lei) è Maurizio Landini ex leader Fiom Te la do io l'Europa e suo acerrimo contestatore,che a suo tempo dichiarava che il sindacato non rappresenta più nessuno.Ma si fa presto a cambiare idea visto chi si passa da uno stipendio (fiom) di 2250 euro alla poltrona CGIL di 4000 euro mensili. Dunque un’elezione tattica quella di Landini, magari anche contro voglia, ma sulla piazza di sinistra c’era ben poco da proporre, e se si vuole arginate l’emorragia di tessere, meglio avere “nemico” forte che un fedele soldato semplice.

EUROPA
Al momento non ci sono certezze, ma di certo La signora Susanna non se ne starà a guardare,LEGGI QUI la poltrona europea e molto comoda, e un pensierino ce lo farà sicuramente. Salirà sul carro del PD? quel partito fautore nella gestione Renzi dell’eliminazione dell’articolo 18,colonna portante della dignità dei lavoratori,e per questo motivo arrivato ad essere odiato proprio dai suoi iscritti, visto che la maggioranza di loro alle ultime elezioni hanno votato per la lega al nord e 5stelle al sud.Bene fra qualche mese avremo la conferma se ci sarà anche lei nel pentolone europeo, visto anche, che il tentativo di andare alla presidenza del sindacato mondiale ITUC è andato male.

Precedente La signora Belfagor Successivo Il listone di Noè

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.