Il cielo in una stanza

one world together at home

Quanto ci è cambiata la vita in questi due mesi di “clausura” a causa di questa pandemia. Costretti per ragionevoli motivi a rimanere a casa, abbiamo assistito ad un moltiplicarsi di attività “domestiche” che abitualmente avremmo svolto all’aperto. Tutti noi abbiamo mostrato un pezzo della nostra vita privata facendo entrare nelle nostre case via social migliaia di persone.

La musica è stata forse la componente più gettonata, abbiamo visto cimentarsi in attività canore moltissime persone. Dall’improvvisato dilettante al grande artista professionista, tutti hanno voluto dare il loro contributo nel voler rallegrare, o dare un messaggio di speranza questo triste momento.

Ci sono stati anche eventi musicali molto importanti, che hanno coinvolto moltissime persone in tutto il mondo. Il ONE WORLD TOGETHER AT HOME curato da Lady Gaga in collaborazione con gli attivisti GLOBAL CITIZEN, che ha visto la partecipazione moltissime star internazionali, ha avuto un grande successo.La maratona musicale ha raccolto ben 128 milioni di dollari da donare all’ OMS (organizzazione mondiale della sanità).https://www.repubblica.it/

Il cielo in una stanza. I chi l’ avrebbe mai detto o pensato che il titolo e alcune frasi di una canzone nata nel 1960 per mano del cantautore genovese Gino Paoli potessero diventare un simbolo così significativo nel 2020.

Quando sei qui con me
Questa stanza non ha più pareti
Ma alberi, alberi infiniti

Quando sei qui vicino a me
Questo soffitto viola
No, non esiste più
Io vedo il cielo sopra noi

Che restiamo qui abbandonati
Come se, se non ci fosse più
Niente, più niente al mondo

Suona un’armonica
Mi sembra un organo
Che vibra per te e per me
Su nell’immensità del cielo

Per te
E per me
Nel cielo

La nostra vita in questa quarantena ad oltranza ci ha fatto capire quant’è importante la libertà. Il poter uscire liberamente , incontrare amici e parenti, e praticare gli sport che ci appassionano, credo non abbia prezzo.Speriamo che nei mesi a venire si possa pian piano ritornare ad una certa normalità, anche se qualcosa dentro di noi sarà sicuramente cambiato.

Precedente Gli eroi del 2020 Successivo La protezione incivile

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.