la roma di mezzo

ROMA CAPITALE
La mela avvelenata della politica,dove sembra venire a galla tutto il sistema di malaffare tipico italiano,e secondo il mio personale punto di vista,la gestione del comune è stata volutamente lasciata ai 5 stelle per poterli attaccare,viste le condizioni di ingovernabilità del cosi detto MONDO DI MEZZO in cui versa.

IL NUOVO STADIO

il tempismo perfetto, nuovo governo, nuovo scandalo, e neanche a farlo apposta c’è di mezzo Roma e ovviamente la grande opera, quella che fa girare un sacco di soldi e da valore politico di chi la realizza, ecco allora venire a galla il vecchio sistema,(malgrado si tenti la massima trasparenza)
quello su cui si è costruita tutta l’italia, cioè bustarelle, piaceri trasversali e poltrone parentali, il tutto eventualmente coperto dal soldo pubblico, il più facile da reperire e che mette al sicuro le proprie tasche.

I PROTAGONISTI
Il primo in assoluto è l’imprenditore LUCA PARNASI proprietario del terreno di tordivalle dove si “deve” costruire lo stadio, che si da un gran d’affare per corrompere i vari ESPONENTI POLITICI per dare il via definitivo all’opera.L’altro esponente di spicco è l’ormai ex presidente di acea (azienda comunale energia ambiente)Luca Lanzalone che si era costruito la fiducia dei vertici 5 stelle, tanto da essere promosso ai vertici della municipalizzata.Adesso tutto si è fermato, e se per fare uno stadio c’è stato tutto questo casino, non oso pensare se ci fossero state le olimpiadi!

Precedente il tortellino dopato Successivo IL TORMENTONE

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.