Crea sito

Nomadi : Solo esseri umani

Nomadi oggi
il nuovo album

La storia della musica italiana passa anche per la band dei Nomadi con i loro 55 anni di carriera sulle spalle, e ben 15 milioni di dischi venduti. Ritornano quest’anno con un nuovo album dal titolo SOLO ESSERI UMANI, un disco che custodisce come sempre i valori di vita e amore che hanno sempre contraddistinto questa band.

Indimenticabile Augusto

Un po’ di storia. Era il 1961, quando il tastierista Beppe Carletti e alcuni suoi amici musicisti hanno dato vita ad un complesso musicale chiamato i Monelli. Alla ricerca di un cantante, i ragazzi si sono imbattuti solo nel 1963 in Augusto Daolio. Assieme a lui sono finalmente nati i Nomadi. Il nome, a quanto pare, deriva da una vecchia band che aveva da poco cessato la sua attività. Nei primi anni il gruppo vede un susseguirsi di musicisti ma nel 1966 l’incontro con Francesco Guccini, ancora sconosciuto all’epoca che la band cambia passo , e con lui nascono i primi grandi successi.

Il primo singolo del gruppo è datato 1965 dal titolo DONNA LA PRIMA DONNA, ma è dell’anno successivo il 66 con COME POTETE GIUDICAR che arriva il successo. Sempre dello stesso anno citiamo la canzone NOI NON CI SAREMO, ma il terremoto lo scatenano con la canzone DIO è MORTO del 67, scritta da Guccini, che subisce all’epoca anche delle censure.

Nel 1970 arriva UN PUGNO DI SABBIA altro straordinario successo.

Ma è nel 1972 che il gruppo raggiunge il massimo della fama, con la canzone IO VAGABONDO, che vende più di un milione di copie come singolo. E’ ancora adesso una delle canzoni più gettonate nelle feste e nei karaoke.

Facciamo un balzo al 1991 quando i nomadi pubblicano l’album GENTE COME NOI, e da questo lavoro la canzone AIRONI NERI diventa anche il loro primo video, ma anche l’ultima con la voce di Augusto, che muore nel 1992 a soli 45 anni per un male incurabile.

solo esseri umani

La scomparsa di Daolio sembrava aver spezzato l’anima al gruppo, invece il buon Beppe Carletti cofondatore, sostenuto da migliaia di fan decide di portare avanti il progetto, e nel susseguirsi di nuovi cantanti arriva fino ad oggi che lo vede pubblicare questo nuovo lavoro, 11 canzoni dal genuino sapore di un tempo.https://www.avantionline.it/

nuovo singolo

Ho un ricordo indelebile di un concerto dei Nomadi in un paesino della mia zona dentro un teatro tenda gremito , dove ad un certo punto Augusto si toglie le scarpe e si siede ai bordi del palco e si mette a parlare con noi del pubblico. Fu bellissimo…erano gli anni 80…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.